Napoli, vittoria sperata e ritrovata contro l’Udinese

Napoli, vittoria sperata e ritrovata contro l’Udinese

17 Marzo 2019 Off Di Redazione

di Francesco Sica.

NAPOLI – È un Napoli a due facce questo visto contro l’Udinese , un Napoli che aveva bisogno di ritrovare la vittoria in campionato e lo ha fatto anche se con molta fatica.

Ancelotti schiera la sua squadra con il solito 4-4-2.
Tra i pali troviamo David Ospina, sostituito poi dal giovane Meret nel corso del primo tempo a causa di un infortunio alla testa al centro della difesa tornano Maksimovic e Koulibaly, chance invece per Malcuit e Ghoulam sulle fasce. Per rispondere all’emergenza centrocampo Cl’allenatore azzurro si affida a Zielinski come centrale al fianco del solito Allan per sostituire l’indisponibile Fabian Ruiz vittima di un attacco influenzale, torna Callejon sulla destra, vera sorpresa di formazione invece è Amin Younes per lui prima apparizione da titolare in campionato. Infine attacco a doppia M con la coppia formata da Milik e Mertens.

Il primo tempo sembra iniziare bene per la formazione partenopea che dopo 17 minuti va in vantaggio con un gran gol da fuori area di Younes che festeggia così la sua prima da titolare in serie A.

Il raddoppio arriva pochi minuti dopo con Callejon, ma nonostante i gol subiti la formazione friulana mostra di saper reagire e nel giro di 10 minuti pareggia il risultato, prima accorciando le distanze con il gol di Lasagna e poi pareggiando con Fofana, nel secondo tempo al napoli bastano 12 minuti per tornare in vantaggio grazie ad un colpo di testa del solito Arkadiusz Milk, sono 15 per lui i gol in questa stagione mostrando di essere in un ottimo periodo di forma. Torna al gol Mertens che chiude la partita firmando il gol del 4-2, sicuramente il migliore di questa partita.

Nonostante la vittoria la squadra di Ancelotti ha mostrato alcuni limiti in difesa soffrendo un po’ troppo il pressing dell’Udinese e la mancanza di sostituti a centrocampo per poter far rifiatare un Allan apparso affaticato.