Napoli. Il teatro perde un grande pezzo di storia. Morto Carlo Giuffrè.

Napoli. Il teatro perde un grande pezzo di storia. Morto Carlo Giuffrè.

1 Novembre 2018 Off Di Mario Pelliccia

Napoli – Una città in lutto. Morto Carlo Giuffrè uno degli ultimo grandi attori dal bianco e nero alle pellicole a colori.

Giuffré, avrebbe spento 90 candeline il prossimo 3 dicembre. Attore noto al grande pubblico anche per il suo connubio artistico  con il fratello Aldo, scomparso nel 2010. Era diplomato all’Accademia nazionale d’arte drammatica, Carlo Giuffrè ha iniziato a lavorare in teatro nel 1947. Due anni dopo la coppia debutta con Eduardo De Filippo. Tante apparizioni sul grande schermo, uno dei tanti “Pinocchio” di Roberto Benigni, in cui interpretava il ruolo di Geppetto. Nel 1971 presentò il Festival di Sanremo. Nel 2007, Carlo Giuffrè fu insignito del titolo di Grande Ufficiale dal Presidente della Repubblica: quell’anno portò in scena un altro grande classico del teatro di Eduardo, “Il sindaco del rione Sanità”. L’ultima sua apparizione sul palco è stata nel 2015, con l’adattamento teatrale del film di Steven Spielberg “Schindler’s List”.