Incidente sul lavoro nel monzese. Casalnuovo piange la perdita di Ciro

Incidente sul lavoro nel monzese. Casalnuovo piange la perdita di Ciro

27 Febbraio 2019 Off Di Mario Pelliccia

CASALNUOVO – La città piange la perdita di Ciro Paudice, operaio di 60 anni morto in un tragico incidente sul lavoro nel monzese, dipendente della ditta “Scg Impianti” di Acerra impegnata nei lavori di realizzazione di una caserma della Guardia di Finanza.

Ciro era partito alla volta della Lombardia  per dare una degna continuità economica alla famiglia, ma a Lentate sul Seveso in provincia di Monza-Brianza, ha trovato la morte solo dopo 2 giorni di lavoro. Una notizia assurda che ha sconvolto la nostra comunità, anche perché Ciro era conosciuto e stimato in città, «sempre pronto col sorriso a dispensare parole di buono» – le parole di un suo amico. 

La morte di Ciro si presenta come un fulmine a ciel sereno. Tutto è accaduto un attimo prima delle 16,30 di martedì all’interno del cantiere nell’area dell’ex parco militare di Camnago. Secondo una prima ricostruzione, pare che Ciro fosse sul tetto della struttura quando avrebbe perso l’equilibrio cadendo nel vuoto: un volo terribile di circa sei metri. 

Luogo dell’incidente

Le sue condizioni sono subito apparse disperate, tanto che la centrale operativa del 118 aveva inviato sul posto un’ambulanza e un’automedica in codice rosso. Secondo quanto trapelato avrebbe riportato una grave trauma cranico e le gravi lesioni alla testa lo avrebbero condotto alla morte.

Ciro lascia una moglie, 3 figli e nipoti che del nonno porteranno a vita dei ricordi di un grandissimo uomo.