“Gentaglia, accozzaglia e fiancheggiatori”. Le offese del sindaco Pelliccia alla città

“Gentaglia, accozzaglia e fiancheggiatori”. Le offese del sindaco Pelliccia alla città

5 Settembre 2020 Off Di Redazione

Nappi risponde alle offese: “dimmelo in faccia che è gentaglia, il tuo metro di misura, i soldi in eredità?

CASALNUOVO – Una città in agitazione, offesa e sbeffeggiata in maniera pubblica attraverso un video social dall’uscente sindaco Massimo Pelliccia. Casalnuovo, come tanti altri circa mille comuni d’Italia, il prossimo 20 e 21 settembre si ritroverà ad affrontare la tornata elettorale per il rinnovo del Consiglio Comunale.

Il sindaco uscente in un lungo video spot  dalla sua “attaccata” poltrona, lancia offese gravi e personali non solo alle coalizioni “concorrenti” ma ad una città intera che ha deciso di cambiare definendole “accozzaglie di fiancheggiatori e di gentaglia”.

Immediata la replica di Giovanni Nappi, candidato sindaco per il centro sinistra con una colazione di dieci liste che si annuncia al web: «Come ti permetti definire le mie liste accozzaglia di gentaglia e fiancheggiatori, liste fatte da donne e uomini in carriera, studenti, liberi professionisti, uomini dello Stato, medici, infermieri, artisti, casalinghe, definire loro accozzaglia, piuttosto ciò che hai detto vieni a dirmelo se visu, magari in un confronto pubblico, qual’è il tuo metro di misura – continua Nappi – i soldi che ti hanno lasciato in eredità?».

Parole forti, offese fiammanti nei riguardi di una città che ha scelto il vero cambiamento e che ha deciso di girare pagina, di non subire più arroganza e presunzione di un sindaco che “se non sei con me sei contro di me”.

Intanto la città aspetta ancora la lista di tutti i consulenti e lavoratori “assunti” attraverso agenzie interinali (a pochi mesi dalle elezioni – ndr) che sembrerebbero essere parenti ed amici di un numero di definito di candidati della coalizione Pelliccia. 

Continua a farsi duro il confronto in città e mentre Giovanni Nappi ha iniziato a girare il territorio con un programma ben definito di 15 punti all’attivo, il sindaco uscente,  dopo il fallimento dei punti promessi alla città 5 anni fa, si lascia andare in offese verso chi ha scelto di non stare con lui.