Emergenza Coronavirus, continua l’assalto ai supermercati. Parlano i commercianti: «La merce arriva sempre»

Emergenza Coronavirus, continua l’assalto ai supermercati. Parlano i commercianti: «La merce arriva sempre»

23 Marzo 2020 Off Di Bruno Aiello

 


CASALNUOVO – Continua il periodo di quarantena nelle città di tutta Italia a causa della pandemia di coronavirus che ha colpito il nostro paese. 

Cresce sempre più la paura e la psicosi nei cuori dei cittadini che, dopo la penuria di mascherine e gel antisettici agli albori dell’epidemia, hanno iniziato a fare scorte alimentari assaltando i supermercati di tutto il paese. Spesso, l’organizzazione disposta affinché si riducano al minimo le probabilità di contagio, non è risultata sufficiente viste le situazioni di panico che si sono verificate nelle lunghe file chilometriche nelle zone antistante i punti vendita.

Molti cittadini infatti, preoccupati per le conseguenze che porterà il virus nei giorni che verranno, hanno accumulato dei veri e propri approvvigionamenti alimentari di sopravvivenza, generando un diagio comune.

A tal proposito è intervenuto ai nostri microfoni Antonio Alterio, titolare dei supermercati Deco del gruppo Alterio che operano in Casalnuovo, che ha rassicurato i cittadini riguardo la fornitura giornaliera di prodotti presso le proprie catene di supermarket. 

Antonio Altiero ha infatti dichiarato: «Abbiamo deciso di contingentare gli ingressi, facciamo infatti entrare dei gruppi da 7 o 8 persone per volta per fare la spesa. Queste precauzioni sono importanti per tutelare l’incolumità dei nostri clienti in primis e anche dei nostri collaboratori. Voglio ringraziare i clienti perché quotidianamente ci scelgono come punto vendita di riferimento e raccomando loro di evitare gli assembramenti di qualsiasi tipo, anche nei supermercati. E’ bene infatti che faccia la spesa un solo membro per famiglia. Per quanto concerne la penuria di prodotti, i miei clienti possono stare tranquilli, la merce arriva quotidianamente ed è inutile farsi prendere dall’ansia. Chiediamo di fare una spesa tranquilla e usuale, ma allo stesso tempo veloce per permettere a tutti di accedervi al più presto. Credo fermamente che siamo un paese forte e usciremo da questa brutta situazione. Noi ce la faremo».

Niente panico e allarmismo inutile, la pazienza e la civiltà risultano ancor di più fondamentali per il buon vivere quotidiano. Sebbene la scalata sembri ripida e la situazione ancor più cupa, presto respireremo insieme l’aria della rinascita. Noi ce la faremo.