Delfino spiaggiato ad Ischia, vano il tentativo dei presenti per salvarlo

Delfino spiaggiato ad Ischia, vano il tentativo dei presenti per salvarlo

20 Giugno 2020 Off Di Bruno Aiello

ISCHIA – Un singolare episodio è avvenuto questa mattina sulla spiaggia Citara di Ischia, dove un gruppo di bagnanti ha avvistato un delfino spiaggiato sulla riva. 5 persone tra i presenti, colta la situazione d’emergenza, hanno provato a salvare la vita al mammifero trascinandolo in acqua con loro evitando il più possibile movimenti bruschi.

Il delfino però, dopo alcuni minuti, è ritornato privo di forze sulla riva. Inutile l’arrivo della capitaneria di porto prima e dei biologi marini poi che, una volta sul posto, invece di intervenire in prima persona hanno  delegato quello che sarebbe dovuto essere il proprio dovere a cittadini spaventati ed inesperti.

Dopo ore di lotta e di agonia l’animale purtroppo è deceduto tra le braccia dei bagnanti che lo hanno riportato sulla spiaggia dopo aver tentanto di tutto per salvarlo. Forte è stata poi la voce dei presenti che hanno denunciato l’inadempienza da parte delle autorità inerente la salvaguardia di una specie a rischio. A tal proposito abbiamo raccolto la dichiarazione di Niko Camerlingo, bagnante che ha aiutato in prima persona il delfino.

“Abbiamo fatto di tutto per aiutare il delfino. Non ho mai affrontato prima una situazione del genere. La capitaneria di porto è arrivata dopo 30 minuti e ha delegato a noi civili il lavoro che avrebbe dovuto fare chi di dovere. Sono stati spettatori per ben 2 ore. Quando poi sono arrivati i biologi marini è stato troppo tardi. Ci hanno prima detto di tirare fuori dall’acqua l’animale e poi di evitare contatti con lo stesso per accertare la causa del decesso che è ancora ignota. E’ triste e deludente che ci sia una tale inadempienza da parte delle autorità per la tutela di una specie in via d’estinzione.”