Casalnuovo, in Biblioteca per il ricordo delle vittime innocenti della criminalità.

Casalnuovo, in Biblioteca per il ricordo delle vittime innocenti della criminalità.

23 Marzo 2019 Off Di Alessia Vindice

CASALNUOVO – Alla Biblioteca Sociale Giacomo Leopardi, fondata da Giovanni Nappi, si è celebrata ieri sera la giornata della memoria e dell’impegno per le vittime innocenti della criminalità.


L’iniziativa intitolata “Incontro con l’autore” ha visto di scena lo scrittore Raffaele Sardo: è stato, infatti, presentato ad una sala affollata e interessata, il suo ultimo lavoro, “La sedia vuota. Storie di vittime innocenti della criminalità”, (Iod edizioni). Il volume, che esce per conto della Fondazione Polis, narra tredici storie di vittime innocenti della criminalità, attraverso le testimonianze dei familiari delle vittime.
Hanno moderato l’incontro Pasquale Testa e Salvatore Manzi.


Ai nostri microfoni l’autore ci racconta con enfasi e commozione del suo libro.
Uno scritto che dà voce alle famiglie delle vittime della malavita. Dà voce a chi altrimenti non l’avrebbe, a chi ha paura, a chi non potrà mai dimenticare. Questo scritto è la memoria di quei morti che diversamente resterebbero nell’ombra.

La società attuale ci mette duramente alla prova, ci pone di fronte a realtà spaventose, lo spazio che ci si presenta dinanzi per quanto possa sembrare una spiaggia rilassante può essere in realtà una distesa di sabbie mobili.
Queste letture devono essere un monito affinché non ci si avvicini al delinquere, ma alla cultura.