Casalfood: torta di carote e mandarini. Facile e veloce.

Casalfood: torta di carote e mandarini. Facile e veloce.

17 Gennaio 2019 Off Di Alessia Vindice

La torta di carote è un dolce che mi ricorda la mia infanzia. È il dolce che mi preparava la mia mamma, per sostituire la famosa merendina a carote e mandorle della più famosa marca di prodotti dolciari. In quel periodo parliamo del pieno degli anni 80 era una delle cibarie più in voga, ma la mia allergia alle mandorle non mi permetteva di consumarla. Nasce così il culto della torta di carote. Negli anni le ho dato mille volti e spezie. Tante forme diverse, ho aggiunto e tolto ingredienti, ho sostituito le farine,insomma ho assaggiato innumerevoli varianti. Oggi vè ne propongo una versione profumatissima.

Ingredienti: 350 g di carote(in questa ricetta ho messo carote raibow perché erano le uniche che avevo in casa, ma utilizzo sempre le carote arancioni), 5 mandarini piccoli e belli sodi, 200 g di zucchero di canna, 300 g di farina 00, mezza bustina di lievito per dolci, 90 g di olio di semi di girasole, 3 uova medie. Burro per imburrate la teglia. Zucchero a velo per decorare .Ho inutilizzato una teglia per la ciambella quella da 26 cm di diametro.

Preparazione: innanzitutto peliamo e grattugiamo con una trafila piccola le carote, grattugiamo anche la buccia dei mandarini facendo attenzione perché è estremamente sottile. Premiamo i mandarini e versiamo il succo nelle carote, mescoliamo e lasciamo in attesa fino all’utilizzo. Nel frattempo il forno dovrà essere preriscaldato a 180 gradi.

In una ciotola mettiamo le tre uova intere e i 200 grammi di zucchero e montiamo con una frusta elettrica o una frusta a mano, fino a che non avremo ottenuto un composto spumoso, a filo aggiungiamo l’olio. Setacciamo la farina e il lievito e gradualmente inseriamoli nel nostro impasto continuando a mescolare, a questo punto riprendimo le carote grattugiate con il succo dei mandarini e continuiamo a mescolare fino a quando non avremo ottenuto un composto omogeneo.

Inseriamo il tutto nella teglia già imburrata ed inforniamo, per i primi 10 minuti lasciamo il forno alla temperatura di 180 gradi dopo abbassiamo a 170 gradi per circa 20 minuti in forno ventilato e controlliamo la cottura con uno stecchino. 

Una volta sfornata lasciamola raffreddare e poi la trasferiamola su un vassoio e ricopriamola con zucchero a velo. Questa torta si conserva bene anche 3/4 giorni, sempre in un contenitore ermetico.

Buon appetito e che la dolcezza sia con voi.