Acerra, duro sfogo di Don Stefano Maisto: “multare i fedeli mentre stanno in chiesa è da sciacalli”

Acerra, duro sfogo di Don Stefano Maisto: “multare i fedeli mentre stanno in chiesa è da sciacalli”

25 Marzo 2019 Off Di Mario Pelliccia

ACERRA – Nella località di Pezzalunga  nel Comune di Acerra al confine con la provincia di Caserta c’è una piccola chiesa, quella di San Carlo Borromeo, gestita dal parroco Don Stefano Maisto.

Una località che a suo dire “dimenticata da tutti” anche perché essendo lontana dalla città in se per se per raggiungerla bisogna per forza essere motorizzati. Ieri mattina, durante la celebrazione della Santa Messa, è successa una cosa un molto strana che ha fatto infuriare il prelato.

Alcuni agenti di polizia municipale all’esterno della chiesa, hanno elevato decine e decine di verbali per divieto di sosta.

Una scena incredibile, sconvolti i fedeli che nel raggiungere le proprie autovetture hanno trovato il “regalo della domenica”. 

Sulla pagina Facebook del parroco, lo sfogo: «Proprio non riesco a farmela scendere giù… Non riesco a tollerare questo sciacallaggio. Perché di questo si tratta. Venire a Pezzalunga, durante l’orario della celebrazione eucaristica e fare le multe a tutte le macchine parcheggiate sui marciapiedi per una ora, solo durante l’orario della messa e solo la domenica e solo perché non ci sono altri parcheggi in zona è da sciacalli. Non vi sono altre spiegazioni. È assurdo che le persone per venire ad una celebrazione eucaristica si ritrovino multe alle macchine. A pezzalunga poi dove non trovi un vigile neanche se lo chiami apposta. È da sciacalli e da codardi – continua in un altro post – la parrocchia è più forte di qualsiasi altra cosa, di qualsiasi multa possa arrivare. La giornata resta di grazia. Grazie alla comunità per aver ricordato i miei 7 anni con voi. Diquesta giornata voglio mettere via l’amarezza delle multe e voglio conservare il dono del Signore e se ci saranno i vigili spero entrino in chiesa almeno a salutare il Signore».